Family
Home Su Standardizzazione Bibliografia Educazione Family Management

 

Referenti

Dott. Roberto Sterzi (coordinatore)
Dott. Giuseppe D'Alessandro
Dott. Alessandro Filippi
Prof. Giuseppe Micieli
Dott.ssa Lidia L. Rota-Vender
Dott.ssa Marisa Sacchetti

Che cosa ci proponiamo di fare?

Scopo del gruppo e mettere a disposizione di persone non mediche ("laici") informazioni semplici, pratiche, scientificamente supportate, complementando in tal modo quanto svolto sinora da SPREAD. Le schede dovrebbero fornire supporto all'attivita informativa esercitata dal medico di medicina generale.

Vorremmo che i destinatari:

fruiscano di maggiori conoscenze riguardo all'ictus e alla gravita della malattia (stroke is an emergency);
conoscano quali sono i fattori di rischio;
conoscano quali misure possono ridurre il rischio di ictus;
siano guidati nel processo di adattamento alla condizione di ridotta autonomia o di dipendenza, per chi e gia stato colpito e per coloro che assistono il paziente.

A chi ci rivolgiamo?

Abbiamo individuato quattro possibili gruppi di destinatari del nostro lavoro:

persone a basso rischio;
persone ad alto rischio;
pazienti colpiti da ictus;
familiari di pazienti o care-givers.

Come intendiamo realizzare il nostro compito?

Riteniamo che lo strumento migliore per raggiungere il nostro obiettivo sia la produzione di una serie di schede

Queste dovrebbero avere la seguente struttura:

spiegazione semplice corredata da illustrazioni;
riferimenti pratici;
verifica di autoapprendimento (vero/falso).

Quali canali di diffusione?

Le schede dovrebbero essere presentate in raccoglitore a tasche e disposte secondo un ordine logico

Dovrebbero essere distribuite

negli ambulatori di medicina generale;
nei reparti specialistici e negli ambulatori che seguono le patologie a rischio o pazienti cerebrovascolari;
nelle farmacie;
come inserti di riviste o di quotidiani;
in punti di ampio passaggio (es supermercati).

Quali fonti utilizzeremo?

Principale riferimento saranno le linee guida SPREAD. Sono disponibili schede realizzate da diverse associazioni nazionali (ALT e ALICE) e internazionali (National Stroke Association; American Heart Association, etc.). Tali pubblicazioni, congiuntamente da quanto prodotto da ALT e ALICE, potranno servire come base.

Quali argomenti tratteremo?

La prima scheda, da realizzare al piu presto, riguarda la conoscenza dell'ictus. Dovranno seguire le schede sui fattori di rischio in generale e su singoli fattori. Gli argomenti in dattaglio andranno definiti mediante uno scambio di opinioni via e-mail. La scaletta provvisoria e la seguente:

  1. Ictus: che cosa e? (responsabili: Lidia Rota; Roberto Sterzi)
  2. Ictus: io quanto rischio? (responsabile: Alessandro Filippi)
  3. Singoli fattori di rischio (responsabile: Giuseppe D'Alessandro)
    ipertensione,
    diabete,
    fibrillazione atriale e cardiopatie
    stenosi carotidea
    fumo
  4. TIA: cos'e (responsabili: Giuseppe Micieli, Roberto Sterzi)
  5. Ictus: dopo la dimissione

Attivita

Il gruppo operativo ha gia messo a punto un primo opuscolo informativo per la popolazione generale, pensato per la distribuzione da parte dei medici generali. Questo materiale, non ancora ufficialmente approvato dal Comitato Esecutivo di The Italian Stroke Forum, verra distribuito appena ufficialmente disponibile. Chi e interessato puo scaricarlo, in versione locandina da esporre, in formato .pdf (1.3 MB). Si prevede anche un primo periodo di verifica pratica della comprensibilita del messaggio e della fattibilita dell'impiego da parte dei medici generali.

 

sono partner di The Italian Stroke Forum:

    WB01339_.gif (1535 byte)