Comunicato Stampa
Home Su Organizzazione Programma Abstracts Resoconto Comunicato Stampa Risultati ECM Supporto

 

Si e concluso il meeting STROKE 2001, incontro promosso dalla Associazione The Italian Stroke Forum, che ha avuto luogo a Firenze presso il Palazzo dei Congressi dal 19 al 20 febbraio.

All'incontro hanno partecipato circa 500 esperti italiani che hanno avuto modo di esporre, discutere e approfondire le piu recenti ricerche in tema di ictus celebrale e prevenzione.

Tra gli obiettivi principali si segnala la presentazione della seconda edizione aggiornata, secondo le ultime indicazioni, delle linee guida italiane per la prevenzione dell'ictus celebrale (SPREAD) che verranno messe fra breve a disposizione sul sito www.spread.it. Nel corso della manifestazione sono state illustrate le principali novita rispetto alla precedente edizione, e sono state presentate e sottoposte al consenso della Comunita Scientifica nazionale le sintesi e raccomandazioni per la gestione dell'ictus acuto. Le competenze messe in campo per la realizzazione di tale documento e la straordinaria partecipazione e consenso raggiunti fanno si che le linee guida SPREAD rappresentino il testo ufficiale di riferimento italiano per lo studio della patologia e la prevenzione, la cura e l'assistenza del paziente affetto da ictus celebrale. e importante sottolineare inoltre che le linee guida SPREAD pongono l'accento sulla relazione medico-paziente e sui risvolti pratici del trattamento di questa patologia.

Il convegno si e caratterizzato inoltre per le importanti letture magistrali, che hanno presentato lo stato dell'arte sulle ricerche nazionali e internazionali in corso e appena terminate.

Grande rilievo e stato dato alla gestione del paziente in fase acuta. Al riguardo e stata confermata da tutti l'importanza di sviluppare e incrementare le Stroke Unit, strutture adibite ad accogliere il paziente in fase acuta. Queste unita, particolarmente attrezzate e preparate a gestire l'emergenza ictus, sono in grado di fare diagnosi senza perdere tempo prezioso. e ormai comprovato che i pazienti affetti da ictus seguiti nelle Stroke Unit hanno un decorso piu favorevole rispetto a quelli curati nei reparti di medicina generale: i pazienti che sopravvivono sono piu numerosi e sono piu numerosi coloro che recuperano in fretta le facolta motorie e intellettive. Pertanto se e pur vero che una Stroke Unit ha dei costi relativamente superiori rispetto a un normale reparto di degenza, i benefici sia in termini di salute che di contenimento dell'invalidita risultano vantaggiosi anche da un punto di vista economico nel medio e lungo periodo.

Il comitato esecutivo di The Italian Stroke Forum e pienamente soddisfatto della buona riuscita del convegno, che dal punto di vista dei contenuti rappresenta un importante passo in avanti per la gestione di questa patologia negli anni 2000. A testimonianza di tutto cio la registrazione di 200 nuove iscrizioni all'Associazione The Italian Stroke Forum-ONLUS.

Per ulteriori informazioni si prega di inviare un e-mail a: info@strokeforum.org oppure di contattare il Dottor Augusto Zaninelli, Tesoriere di The Italian Stroke Forum, ai seguenti numeri:

335.8044265
348.3055212

sono partner di The Italian Stroke Forum:

    WB01339_.gif (1535 byte)